Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative - itBiancavilla

itBiancavilla

EVENTI

Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative

Panchine rosse parlanti: un aiuto per denunciare

Anche a Biancavilla, variegate ed interessanti iniziative realizzate in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, per sensibilizzare tutti verso questo grave aspetto della nostra quotidianità.

Purtroppo sono ancora tanti i casi di violenza domestica, stalking, persecuzioni riscontrati nella nostra città. Ricordiamo il femminicidio di Valentina Salomone di cui hanno trattato le tv nazionali.

Le panchine rosse sono fra i simboli della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne
Le panchine rosse sono fra i simboli della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Foto di S. Portale

Fra le iniziative più interessanti realizzate per questa giornata si annoverano: una marcia di solidarietà, due panchine rosse ‘parlanti’, una conferenza a Villa delle Favare e un concorso fotografico per le scuole.

Le iniziative per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

La prima iniziativa per il 25 novembre è stata organizzata dall’Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Biancavilla: dalle 10 si è tenuta una marcia solidale partita da Piazza Sant’Orsola e conclusasi in via Vittorio Emanuele, che ha visto l’inaugurazione di due ‘panchine rosse parlanti’ accanto a altre panchine rosse realizzate negli scorsi anni. Presenti alcune rappresentanze delle scuole cittadine.

Alle 11.00, nella sala conferenze di Villa delle Favare, si è svolto l’incontro “Amare…senza violenza”, realizzato in collaborazione con l’Associazione forense Adrano-Biancavilla e il Telefono Rosa di Bronte, con interventi dell’avv. Valentina Petralia e della dott.ssa Anna Adornetto. Alla fine della conferenza sono state premiate le migliori 3 immagini del concorso fotografico rivolto alle scuole, premiate con dei buoni spendibili presso la ‘Bottega dell’Arte’ di Biancavilla”. Alla conferenza presenti anche due classi di 3^ media delle scuole ‘Sturzo’ e ‘Bruno’ di Biancavilla.“ Fuori concorso altri contributi dei ragazzi. Presente anche il parroco della vicina Chiesa dell’Idria, don G.B. Zappalà che ha sensibilizzato i partecipanti al tema con le proprie riflessioni nello spazio antistante la scuola Marconi.

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne saranno inaugurate alcune panchine rosse parlanti in centri nevralgici della città.
In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne saranno inaugurate alcune panchine rosse parlanti in centri nevralgici della città. Foto di S. Portale

Scarpe, panchine e segni rossi sul viso: i simboli della Giornata che lotta contro la violenza sulle donne

Le Scarpe rosse in tutto il mondo sono diventate un altro simbolo per denunciare le vittime di femminicidio. A realizzarle l ’artista messicana, Elina Chauvet, nel 2009 poste a terra per le strade, nelle piazze, vicino ai monumenti delle città per dire stop alla violenza di ogni genere. Da allora, dal Messico l’installazione ha fatto il giro di tutto il mondo. Ad esse si affiancano le panchine che colorano sempre di più le nostre città.

Accanto ad essi figura anche un segno tangibile: un baffo rosso di rossetto sul volto per testimoniare, unendosi a tutte le donne, e fermare ogni forma di violenza. I primi a segnarlo sono stati i calciatori, seguiti da personaggi tv, social, ecc.

Panchine rosse

Le panchine rosse sono fra i simboli della lotta contro la violenza sulle donne e contro i femminicidi. In città, sin dal 2016 si trovano numerose panchine rosse. La prima fu collocata in Piazza Collegiata, una seconda nel 2018 all’interno dello stadio comunale Orazio Raiti durante un incontro calcistico durante il quale il calcio si è fatto promotore della lotta contro la violenza sulle donne: una delle panchine degli atleti è divenuta rossa affiancata da una targa commemorativa. Un’idea promossa da Chiara Allegra, presidente dell’associazione “Gabriele fra le genti”, in collaborazione con l’associazione “Io sono Giordana” di Vera Squatrito, mamma di Giordana Distefano, uccisa a Nicolosi nel 2015.

Esse sono un chiaro segno di una denuncia sociale, un’iniziativa nata In Italia, precisamente il 18 settembre 2016 nel Comune di Lomello. Da lì queste panchine si sono gradualmente diffuse dappertutto, localizzate in luoghi significativi per la cittadinanza.

Panchine rosse parlanti

Sono due, dislocate in Piazza Sant’Orsola e via Vittorio Emanuele, accanto alle scuole elementari “G. Marconi” le panchine rosse parlanti. Le panchine rosse parleranno a tutti coloro che vi passeranno accanto o le useranno per riposare. Evidenziato il messaggio: lotta a ogni tipo di violenza.

Le panchine colorate ad hoc di rosso e bianco recano delle frasi disegnate come quelle di Isaac Asimov “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci” ed espongono anche il numero del centro antiviolenza nazionale 1522. Presente anche la figura bianca col cuore rosso, omaggio a una delle tante vittime di questo triste fenomeno. Una donna uccisa dalla violenza di un uomo lascia un vuoto che non può essere dimenticato. La figura bianca è il simbolo del posto occupato da una donna che non c’è più, portata via dalla violenza. Deposto anche un mazzo di fiori.

Altre panchine saranno installate nei luoghi maggiormente frequentati dalle donne, in particolare nelle zone vicine a di scuole e parchi. A promuovere il progetto alcuni consiglieri comunali, appoggiati dall’amministrazione.

Panchina Rossa Parlante
Panchine rosse e scarpe rosse sono i nuovi simboli della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Foto di S. Portale.

Le panchine vogliono essere un incentivo per denunciare le violenze e i maltrattamenti ma vogliono anche essere un chiaro segno contro l’indifferenza. Le anonime panchine, così trasformate, diventano opere di street art che servono a sensibilizzare le giovani generazioni ma anche le vecchie.

Il centro etneo Antistalking e Antiviolenza Calypso e l’attività di Pilar Castiglia

A Biancavilla è attivo il centro etneo Antistalking e Antiviolenza Calypso, nato nel 2012, presieduto dall’avvocato Pilar Maria Dolores Castiglia, delle psicologhe Laura Mirona e Sonya Terranova. Il centro opera a Catania, Adrano, Biancavilla, Randazzo, Bronte, Mascalucia.

Pilar Castiglia svolge la sua attività a tutela e a difesa di tantissime donne, con il supporto di magistrati, forze dell’ordine e psicologhe. E’ autrice del libro “Amore è gioia”, Storie di donne maltrattate. Manuale essenziale per riconoscere i segnali della violenza e non cadere nel vortice delle relazioni pericolose, in cui racconta la violenza a ragazzi e ragazze di scuole superiori.  Roberta Rei, inviata de “Le Iene” ne ha scritto la prefazione.

Panchina Rossa Asimov
Le panchine rosse, inaugurate per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, parleranno a tutti coloro che vi passeranno accanto o le useranno per riposare. Evidenziato il messaggio: lotta a ogni tipo di violenza. Foto di S. Portale

Le Scarpe rosse in tutto il mondo sono diventate un altro simbolo per denunciare le vittime di femminicidio. A realizzarle l ’artista messicana, Elina Chauvet, nel 2009 poste a terra per le strade, nelle piazze, vicino ai monumenti delle città per dire stop alla violenza di ogni genere. Da allora, dal Messico l’installazione ha fatto il giro di tutto il mondo.

L’iniziativa dell’Associazione Ricominciare

L’Associazione Ricominciare onlus di Catania Biancavilla, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, ha proposto l’evento: “La forza di vincere. Io perchè gliel’ ho lasciato fare?” all’interno dei locali del centro policulturale di Villa delle Favare a Biancavilla .

Si tratta di una raccolta di accorate ed emozionanti testimonianze di donne che hanno subito violenza.

Panchine rosse parlanti con la frase di Isaac Asimov “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci” e il numero antiviolenza 1522
La panchina rossa parlante accanto all’entrata principale della scuola elementare G. Marconi con la frase di Isaac Asimov “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci” e il numero antiviolenza 1522. Foto di S. Portale

Importanti iniziative che speriamo, di anno in anno siano realizzate e rechino la presenza più massiccia della cittadinanza impegnata a gridare fattivamente il suo NO alla VIOLENZA!

Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative ultima modifica: 2021-11-26T10:00:00+01:00 da SABRINA PORTALE

Commenti

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo
2 mesi fa

Grazie dell’info!

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top